Skip to main content

Uscita di due nuovi modelli di iRobot: il Roomba 890 e il Roomba 690


Negli ultimi anni si sta andando verso la dotazione di connessione wifi per qualsiasi accessorio domestico. Questo è un trand che, di giorno in giorno, è sempre più chiaro. Anche nel campo dei robot aspirapolvere, la regola sembra riconfermarsi. Questa volta è stata iRobot, con il lancio del Roomba 890 e del Roomba 690 a posizionarsi su questo mercato.

Tuttavia, non si tratta sicuramente di una novità. Già qualche tempo fa iRobot aveva messo sul mercato il Roomba 980 e il Roomba 960, entrambi con sistema wifi interno. Bisogna però ricordare i prezzi molto alti: 1000€ per il 980 e 800€ per il 960.

Ciò che colpisce, infatti, è l’economicità di questi due nuovi robot. Negli USA, il Roomba 690 che sarà disponibile da oggi, verrà messo in commercio per soli 375$. Tutto tace sul fronte dell’890, il quale dovrebbe comunque costare di meno di 800€, per il fatto di appartenere ad una serie precedente.

Una differenza meccanica tra i due rispetto ai precedenti è il sistema di pulizia. Ad esempio, il Roomba 890 avrà un motore molto più prestante rispetto ai modelli più vecchi. Tuttavia, la connessione wifi avverrà sempre attraverso l’applicazione “Home”, alla quale ci avevano abituato già i modelli precedenti. Tramite essa sarà possibile impostare i periodi di attivazione del robot, ricevere notifiche push e mantenere il controllo sulla progressione della pulizia. Ad aiutarci ci sarà anche Alexa, l’assistente digitale di Amazon, grazie alla quale potremmo direzionare il Roomba vocalmente, grazie ad uno dei tanti speaker della serie Echo.

Caratteristiche principali del Roomba 690 e del Roomba 890

  • Connessione wifi
  • Comandi tramite applicazione per android e iOS
  • Potenza di aspirazione migliorata rispetto ai modelli precedenti
  • Costo inferiore rispetto ai predecessori

 


Articoli simili



Nessun commento trovato


Hai una domanda o un'opinione sull'articolo? Condividila con noi!

La tua mail non viene pubblicata. Campi obbligatori sono marchiati *