Skip to main content

Neato Botvac D7 Connected

(4.5 / 5 su 28 voti)

599,97 € 899,99 €

22% IVA incl.Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2019 7:45
Sviluppo prezzo
Marca
Tipo
Per pavimenti
Per tappeti
Filtro HEPA
Programmabile
Telecomando
Muro virtuale
Rumorosità in dB64 dB
Potenza in watt61 watt
Altezza in cm10 cm

Opinione complessiva

88.25%

Dotazione
92%
Manutenzione
85%
Aspirazione
89%
Qualità/Prezzo
87%


Recensione Neato Botvac D7 Connected


Riepilogo: Neato è riuscito a compiere un enorme balzo in avanti dal suo ultimo modello il Botvac Connected D5, che era già un brillante aspirapolvere robot. Con l’introduzione di “My FloorPlan” e “no-go Lines”, Neato offre agli utenti un livello di controllo senza precedenti. Non solo il controllo, ma anche il design si è mosso di un passo in avanti molto significativo. Gli unici punti deboli sono il prezzo un po’ elevato e la piccola dimensione del cestino: un reclamo che abbiamo con la maggior parte dei robot aspirapolvere.


Video Neato Botvac D7 Connected



Alcuni anni fa l’aspirapolvere robot sembrava una novità ingannevole. Tuttavia, ora sono considerati una soluzione per la pulizia della casa abbastanza valida. Sebbene ci siano molte opzioni al giorno d’oggi, il Roomba di iRobot è ancora il nome più riconoscibile nel campo. Ma ciò non significa che non dovremmo passare un po’ di tempo a controllare la competizione. A nostro parere, il Neato Botvac D7 Connected dovrebbe mettere paura ai Roomba. Molta paura.

Il Botvac D7 ha preso tutto ciò che ci è piaciuto del precedente modello della marca Neato, e lo ha migliorato. Quasi tutto, ma ci arriveremo più tardi.

La linea dei Botvac Connected è stata commercializzata sul fatto che “intelligentemente” mappano le nostre stanze e si guidano intorno a ripulire il nostro casino usando i sensori, piuttosto che semplicemente sfrecciare caoticamente intorno fino a quando non è pulito.

Con il D7, il marchio Neato ha compiuto un ulteriore passo in avanti con la “pulizia intelligente”, dandoci l’accesso alle mappe che crea e permettendoci di disegnare “linee di divieto” che il nostro D7 non attraverserà mentre aspira.

Questo potrebbe non sembrare una grossa novità, ma è davvero a portata di mano. È una funzione che garantisce che l’aspirapolvere robot eviti spazi come le aree di gioco dei bambini o l’angolo preferito dell’animale domestico.

In più, per noi, ha risolto istantaneamente un grosso problema che abbiamo in generale con gli aspirapolvere robot: spesso rimangono bloccati sotto scrivanie o divani ingarbugliati in cavi di diversi tipi.

Creando una zona di divieto che circondava la nostra scrivania, impedisce al D7 ad avvicinarsi ai cavi sotto la scrivania. Significava anche che, se ci fossimo dimenticati di chiudere la porta di una stanza in cui non volevamo che entrasse, non è un problema, dato che possiamo disegnare sull’App una linea di divieto dove sta la porta e il D7 non entrà nella stanza. Queste caratteristiche smart aumentano il prezzo del D7 e lo mettono in diretta concorrenza al modello Roomba 980 di iRobot. Dato che tutte due i modelli girano nella fascia prezzo dei 600€.

Con il Botvac Connected D7, Neato ha chiaramente cercato di realizzare il miglior aspirapolvere robot sul mercato e, sebbene sia davvero impressionante, la domanda è: è sufficiente a prendersi la corona dal Roomba 980? Noi pensiamo di si!


Il design del Neato D7


botvac d7 design

Il design con la superficie metallizzata è molto elegante


Neato ha mantenuto un design che sembra una “D” maiuscola, un allontanamento dal tipico design circolare dei robot di iRobot, Samsung o Ecovacs. Questo design consente il montaggio di una spazzola rotante più lunga nella parte anteriore del D7. La spazzola rotante e quasi lunga come la testa di una tradizionale aspirapolvere. In più l’unità anteriore è dotata di un robusto paraurti in plastica, che consente al Botvac Connected D7 di urtare leggermente contro eventuali ostacoli che potrebbe non aver rilevato, permettendolo cosi di creare una mappa più dettagliata dello spazio.

A coprire la sezione principale del corpo del robot è un piatto di metallo esteticamente molto gradevole. Questo è un grande miglioramento rispetto ai modelli precedenti di Neato, che avevano una superficie di plastica che attirava tanta polvere ed era facilmente graffiabile. La superficie si solleva molto facilmente per rivelare il contenitore di polvere. Il contenitore è fatto di plastica trasparente, cosi si vede subito se deve essere svuotato.


contenitore polvere neato d7

Il contenitore in plastica trasparente fà subito capire se è da svuotare


Come nella maggior parte dei aspirapolvere robot, il contenitore è più piccolo di quelli di un aspirapolvere tradizionale, ma è di dimensioni accettabili rispetto a quelli di altri robot aspirapolvere. Speravamo che il contenitore di polvere fosse più grande di quello del vecchio Botvac Connected, e che fosse dotato di un sensore “contenitore pieno”. Ma purtroppo questo non è il caso. Più o meno, dopo un paio di giorni d’utilizzo, si può valutare abbastanza bene quando il contenitore deve essere svuotato. Il contenitore e di un volume di 0,7 litri e il robot è in grado di pulire circa 120m2 con una carica.  

Accanto alla spazzola principale c’è una spazzola più piccolo che ruota a 90 gradi rispetto alla spazzola principale. La spazzola piccola aiuta a sollevare polvere e sporco nascosto nelle fessure e lungo i battiscopa.


botvac d7 sotto si vede la spazzola

Grazie alla forma “D”, la spazzola principale è molto più lunga di altri modelli


Una cosa di cui eravamo preoccupati era l’inclusione della “torretta” in cima. Questo disco alto circa 1-2 centimetri, ospita i sensori cui permettono al Botvac D7 di misurare le distanze. Spesso i vecchi modelli Botvac si bloccavano sotto divani a causa di questa piccola “torretta”. Possiamo dire con sollievo, che questo nei nuovi Botvac D7, D6 e D4 non succede più. L’altezza è rimasta uguale e misura un totale di 10 centimetri (includendo la torretta).

Sul robot ci sono luci LED per mostrare il livello della batteria, il tipo di pulizia e la connettività wireless, ma questi sono solo per informazioni a colpo d’occhio; la vera informazione è nell’app, che è brillantemente progettata, chiaramente strutturata e piacevole da usare.


Manutezione


Dato che si tratta di un dispositivo che si occupa dello sporco di tutti i giorni, la manutenzione è molto importante. Neato ha facilitato il più possibile i processi di manutenzione. La spazzola principale è facile da accedere, la spazzola secondaria si toglie facilmente, il contenitore di polvere è facile da identificare, aprire e svuotare. Il filtro è semplice da sostituire – Neato ha incluso i filtri di ricambio nella confezione, quindi avrete mesi di pulizia prima di dover pensare a eventuali sostituzioni.

Neato ha utilmente incluso un pettine di manutenzione per pulire al meglio la spazzola e il contenitore di polvere senza sporcarsi troppo.

La spazzola secondario si è leggermente deformato già dopo la prima pulizia. Prevedevamo che diventasse rapidamente molto deformata, ma con nostra piacevole sorpresa ha mantenuto la sua forma per i numerosi altri cicli di pulizia su cui abbiamo inviato il robot. Pensiamo che uno scambio della spazzola secondari ogni 4-5 mesi può bastare.


Prestazione e caratteristiche


Il Neato Botvac D7 Connected offre una modalità ‘eco‘ e una modalità ‘turbo‘. La prima è più silenzioso, prolunga la durata della batteria ed effettua una pulizia più leggera, mentre la seconda esegue una pulizia più accurata, ma il robot fa più rumore pulendo. Naturalmente il rumore elevato non è nulla di cui preoccuparsi quando l’aspirapolvere è in funzione durante ore in cui non si è in casa. Uno aspetto principale dei robot, non si deve essere presenti quando la pulizia avviene. Un fatto che grazie all’App, Neato sfrutta al massimo.

Con l’introduzione di “My FloorPlan” e delle “linee no-go”, Neato ha portato la pulizia remota al livello successivo, consentendo di vedere esattamente dove è stato pulito, quanto tempo è occorso, e dando la possibilità di impostare le suddette zone vietate. Tutto ciò funziona molto bene e si deve dire che l’App è molto intuitiva da usare.


no-go-line-di-neato-in-azione

Grazie alla funzione “no-go Line”, basta disegnare una linea sull’App


Quando si passa l’aspirapolvere a mano si può decidere di non pulire una zona, ma con altri robot aspirapolvere si ha dovuto creare barriere temporanee. I diversi produttori hanno delle strategie che ci consentono di farlo, compresa la fornitura di barriere fisiche (muri virtuali) che si possono posizionare dove necessario. Avere una mappa sul proprio smartphone su cui puoi semplicemente tracciare una linea rende tutto molto più semplice e veloce!

Un’altra grande caratteristica è la modalità ‘Manuale’, che ti permette di controllare il Botvac Connected D7 come una macchina telecomandata, usando le frecce sullo schermo del tuo telefono. Quindi, se hai appena versato qualcosa e vuoi solo pulire quell’area specifica, puoi farlo.

C’è anche la opzione “Spot CLEAN“, questa permette di pulire una area quadrata di circa 2 metri partendo dalla posizione in cui il robot si trova.

È importante notare che se si desidera utilizzare le funzionalità della mappa del D7, sarà necessario avviare il robot dalla stazione di ricarica. Una volta completata la pulizia, o se si sta’ scaricando la batteria, si accamperà alla stazione e si mette in carica. Se non ha finito di pulire nel primo ciclo, una volta carico riparte.

Naturalmente nell’App e possibile di programmare diversi cicli di pulizia. Si possono selezionare giorni e programmare l’ora di partenza. Tramite l’App il robot può anche essere avviato quando si è fuori casa.


Ci è piaciuto


Ci sono molte cose che ci sono piaciute del Neato Botvac D7 Connected. È ben progettato, facile da usare e, soprattutto, pulisce molto bene. La caratteristica di spicco del D7 sono le “no-go lines” programmabili.


Verdetto finale


Il Neato Botvac D7 è senza dubbio uno dei migliori aspirapolvere robot che abbiamo avuto il piacere di recensire. È ben progettato, pulisce molto bene e ha molte opzioni di personalizzazione, così si può farlo pulire esattamente dove e come si vuole. Ha un’autonomia di circa 2 ore e può pulire una superfice di 120m2 con una sola carica (grandezza di un campo da basket). La forma a D del robot li permette di pulire bene anche angoli e vincoli. L’App e molto intuitiva. Il robot ha solo due piccolissimi svantaggi. 1. Purtroppo non ci segnala quando il contenitore di polvere è pieno (ma pochissimi modelli lo fanno) 2. Il robot necessita di avere uno smartphone. Senza smartphone è impossibile usufruire delle ampie opzioni del robot. Tutto sommato il Neato Botvac Connected D7 è uno dei miglior modelli attualmente sul mercato e può assolutamente competere con il Roomba 980

Wattaggio (watt)59
Rumorosità (dB)64
Capacità (millilitri)700
Autonomia (min)120
Tempo di ricarica (min)150
Altezza (millimetri)100
Peso (grammi)3500
Pavimento
Tappeto
Filtro HEPA
Telecomando
Base
Programmabile
Muro virtuale

Sviluppo prezzo


599,97 € 899,99 €

22% IVA incl.Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2019 7:45